Accoglienza Classi Prime a.s. 2022/23

Volta

Premessa. “L’accoglienza”, come momento privilegiato destinato agli alunni delle classi prime, si inserisce naturalmente in un progetto educativo più ampio che si propone in tutti i modi di prevenire il disagio, l’insuccesso e l’abbandono scolastici favorendo l’integrazione, il coinvolgimento, la responsabilizzazione, la conoscenza, il rispetto delle regole per poter “stare bene” a scuola.

Oggi più che mai si comprende infatti come l’insegnamento non possa essere finalizzato alla sola trasmissione di saperi o al solo raggiungimento di abilità individuali e competitive; servono infatti alla nostra società adulti che sviluppino primariamente un comportamento “sociale”, che siano cioè in grado di vivere un’interdipendenza positiva che porti naturalmente alla condivisione delle competenze acquisite.

Accogliere gli alunni all’ingresso della scuola superiore significa perciò impostare un progetto educativo importante e coinvolgente sotto ogni aspetto e renderlo accessibile in termini chiari perché possa essere consapevolmente accettato e sottoscritto, al fine di trasformare gli alunni da possibili “spettatori” a “protagonisti” del progetto educativo che li vede coinvolti.

Va da sé che “l’attività di accoglienza” proposta all’inizio della scuola superiore non può essere concepita e realizzata come “altro” rispetto all’attività didattica, ma come supporto importante alla stessa.

La parola-chiave è RESPONSABILITÀ da declinarsi in CORRESPONSABILITÀ “Se vogliamo che i ragazzi si responsabilizzino e si comportino da adulti, affidiamo loro responsabilità e trattiamoli da adulti”.....................Segue Allegato....................

Allegati
Circ. n.26 del 14-09-22 a.s. 22-23.pdf

Pubblicata il 14-09-2022